Abilitazione all’insegnamento per i laureati magistrali in Scienze infermieristiche ed ostetriche

Il nuovo Codice Deontologico dell’Infermiere – Un Codice che va … oltre Infermieri in…sieme…oltre – 19 giugno Isernia
1 giugno 2017
XVIII Congresso Nazionale IPASVI – Come presentare progetti
8 giugno 2017
Mostra tutto

Abilitazione all’insegnamento per i laureati magistrali in Scienze infermieristiche ed ostetriche

Visto che le nuove classi di concorso e di abilitazione pubblicate sul supplemento ordinario n. 5L alla Gazzetta Ufficiale del 22/02/2016 serie generale n. 43 della Tabella A – “Nuove classi di concorso: denominazione, titoli di accesso, insegnamenti relativi” prevedono per l’insegnamento delle di-scipline sanitarie codice A–15 il possesso della laurea Magistrale SNT1-Scienze infermieristiche ed ostetriche è stata chiesta la disponibilità ad attivare presso gli Atenei il percorso necessario al fine di far acquisire agli infermieri interessati tali CFU.
Secondo l’attuale normativa la laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche è titolo di accesso al concorso per il TFA purché il piano di studi abbia compreso almeno 48 crediti nel settore scientifico disciplinare MED, di cui almeno 12 in MED/34, almeno 24 in MED/42, almeno 12 in MED/45.
Gli istituti interessati e gli insegnamenti previsti per coloro che hanno tali CFU sono:

  • ISTITUTO TECNICO, settore TECNOLOGICO, indirizzo CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE – Articolazione BIOTECNOLOGIE SANITARIE – Igiene, Anatomia, Fi-siologia, Patologia – 2° biennio e 5° anno;
  • ISTITUTO PROFESSIONALE, settore SERVIZI, indirizzo SERVIZI SOCIOSANITARI, – Igiene e cultura medico-sanitaria – 2° biennio e 5° anno;
  • ISTITUTO PROFESSIONALE, settore SERVIZI, indirizzo SERVIZI SOCIOSANITARI, articolazione “ARTI AUSILIARIE DELLE PROFESSIONI SANITARIE, OTTICO” – Di-scipline sanitarie (Anatomia, fisiopatologia oculare e igiene);
  • ISTITUTO PROFESSIONALE, settore SERVIZI, indirizzo SERVIZI SOCIOSANITARI, articolazione “ARTI AUSILIARIE DELLE PROFESSIONI SANITARIE, ODONTOTECNICO” Anatomia, fisiologia, igiene – 1° biennio e 1° anno del 2° biennio; Gnatologia – 2° anno del 2° biennio e 5° anno.

Si ritiene che questo indirizzo, oltre ad offrire un’ulteriore possibilità ai laureati Magistrali in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche, rappresenterebbe anche un valore aggiunto per la formazione delle nuove generazioni.

Gli infermieri con laurea magistrale sono infatti portatori di saperi scientifico-disciplinari che ben si coniugano con i programmi di studio previsti negli Istituti individuati dal DPR citato.